Questo Forum utilizza Cookies tecnici per poter funzionare
Questo forum fa uso di cookies tecnici per poter memorizzare le tue informazioni di login se sei un utente registrato, e la tua ultima visita se non sei registrato. I Cookies sono piccoli testi memorizzati sul tuo computer; i cookies inviati da questo forum sono utilizzati soltanto su questo sito, per il suo normale funzionamento e per consentirti la partecipazione al forum stesso e non sono in alcun modo pericolosi per la tua privacy. I Cookies di questo forum tengono traccia anche delle discussioni che hai già letto, per permetterti di individuare visivamente se ci sono nuovi messaggi. Per favore, conferma se accetti o rifiuti questi cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser, indipendentemente dalla tua scelta, al fine di impedire che questo messaggio ti venga mostrato nuovamente. Potrai cambiare in ogni momento le tue scelte in merito alle impostazioni dei cookies utilizzando il link in fondo alla pagina.


LISTA AGGIORNATA DEI RIVENDITORI AUTORIZZATI COCKTAIL AUDIO
Attenzione: I prodotti acquistati al di fuori del canale ufficiale NON potranno accedere all'Area Riservata del Club CocktailAudio Italia né ai servizi Forum/Chat/Ticket.
REGISTRA IL TUO COCKTAIL AUDIO per poter accedere all'AREA RISERVATA DEL CLUB COCKTAILAUDIO ITALIA.

Qobuz Society - Music GIFTS Album in Alta Risoluzione GRATIS


Puoi seguire le nostre dirette Live anche su YouTube e su Facebook

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Gestione Music DB con cartelle di rete, soluzioni di sincronizzazione.
#1
Scrivo questo post per mettere in risalto , a seguito di una telefonata con Francesco, le mancanze "tecniche" , essendo io personalmente un sistemista informatico, riguardo alla gestione del database di fronte ad un a condivisione di rete, volendo essere questa una guida e una procedura legata a dati di fatto, e non a critiche fine a se stessi, con la speranza che Novatron possa implementare un sistema più innovativo che permetta una gestione "evoluta", e ad oggi vorrei cosi dare una soluzione ad una lacuna importante dal mio punto di vista a tutti i possessori che si sono trovati con il mio medesimo problema in quanto da nessuna parte è "dichiarato" che per creare il MusicDB, nel caso in cui vi sia uno storage di rete o
tipicamente un Nas contenente la vostra musica, lui obbligatoriamente debba "Copiare" o "Rinominare" i file originali, generando un aumento di spazio occupato nel caso di copia , o di modifica dei percorsi presenti nella vostra cartella musica presente nel nas. Questa scelta, la ritengo ormai una scelta abbastanza obsoleta, visto il mercato di riferimento attuale, il costo e il prodotto in questione.
Questo è legato al fatto che, come nel mio specifico caso , ho diversi altri streamer in casa, un Nad , un oppo , un bluesound.. etc.. che ragionano in modo diverso , e ritengo comunque che essendo noi nel 2020 anche Novatron come altri ( praticamente quasi tutti , cito Roon - BlueSound etc.. ) debbano "permettere" di poter creare il proprio database relazionale nel caso, senza modificare di per se i percorsi assoluti presenti.

Chiaramente è lecito pensare che in questo caso rinominare il mio database porta a due cose molto scomode :

1 - Toccare il mio originale ordinamento che negli anni mi sono creato.

2 - Non permettere a nessun altro Streamer di vedere il mio percorso condiviso sullo storage se modificato dal MusicDB a sua logica specifica.

3 - Di non poter gestire le aggiunte musicali nelle mie cartelle in modo dinamico e visibile immediatamente sul mio X45pro.

Per ovviare a questa grossa lacuna, E NON VOLENDO ASSOLUTAMENTE CHE VENGA MODIFICATO IL CONTENUTO DELLA MIA CARTELLA MUSICA SITUATA IN RETE , descrivo qui la procedura effettuata e le scelte percorribili:

1 - Installare un disco locale nel Cocktail Audio ( attenzione alle dimensioni considerare il doppio delle vostre cartelle musicali presenti in rete ) e impostare nel menu del X45PRO lo Storage Locale Interno come default storage del MusicDB

2- Abilitare i servizi SAMBA di rete presenti nel cocktail audio , rendendo cosi di fatto l'X45PRO raggiungibile nella vostra rete locale , il quale automaticamente crea una condivisione chiamata "LocalStorages" come scritto sul manuale
e propone una cartella con diritti di scrittura chiamata HDD1.

3- Creare una sottocartella di HDD1 e chiamatela a vostro piacimento ( esempio MUSIC1 ) vuota, questa sarà la nostra destinazione raggiungibile nel percorso di rete ( \\x45pro\LocalStorages\HDD1 ) , il nome ovviamente è quello dato di default dal sistema (modificabile)


Ora abbiamo 2 possibilità percorribili.

La prima, utilizzando qualsiasi applicazione presente nel vostro nas che funga da funzionalità di copia e Sync da una cartella locale del nas ( il percorso della vostra musica in rete ) ad una cartella di rete secondaria
( quella del cocktail per l'appunto ( \\x45pro\LocalStorages\HDD1) in modo che, se io aggiungo della musica nelle mie cartelle il rete, in orari schedulati notturni, il sistema possa copiarla sulla condivisione sopra citata del nostro X45 (acceso ovviamente ) in modo automatico.


La seconda, utilizzando un programma gratuito per Windows chiamato SyncBack e scaricabile a questo indirizzo : https://www.2brightsparks.com/download-s...kfree.html
permette, di poter copiare la cartella di rete presente sul Nas, verso la cartella locale presente nel nostro Cocktail Audio, permettendo chiaramente di gestire solo le modifiche incrementali a fronte di eventuali aggiunte.


Fatto questo , ora possiamo importare il contenuto della carella \\x45pro\LocalStorages\HDD1\MUSIC1 nel nostro database.

Consiglio comunque di non utilizzare la voce di cancellazione ma di copia, per evitare che la copia successiva effettuata in modo automatico dal nas o da Syncback , debbe ricopiare l'intera cartella di rete verso la condivisone locale.
La nota riguardante la dimensione dello storage , risulta essere importante in questo momento, in quanto chiaramente il sistema creerà una cartella nascosta contenete il DB e tutti i vostri nuovi file dal percorso auto generato dalla propria logica.

Consiglio dopo questa procedura massiva di importazione nel database ( che sarà chiaramente molto meno lenta che farlo direttamente dalla rete, dove si hanno tempi molto più lunghi ) e nello specifico , per le prestazioni rilevate, un
disco installto sul Cocktail audio di pregio ( esempio un WD30EFRX risulta essere molto veloce e prestante ache se non trattandosi di un disco di tipologia SSD) chiaramente consigliato ma non strettamente necessario ( e molto meno costoso se guardiamo la capienza disponbiile )
Cita messaggio
Staff
#2
Ciao e grazie per il tuo dettagliato contributo in merito alla procedura di configurazione da te seguita e per i suggerimenti di ottimizzazione, che ovviamente giriamo a Novatron per le opportune considerazioni.

Per i punti 1) e 2), in realtà tutti i Music Server Cocktail Audio nascono per sostituirsi completamente ad un computer esterno e per rendere l'audiofilo totalmente indipendente per l'ascolto di musica liquida dall'utilizzo di un PC (che diverrebbe esso stesso un duplicato).

I Cocktail Audio nascono come Server di musica, cioè sono progettati per accentrare le risorse musicali e, per chi avesse necessità, condividerle in rete, essi stessi, per dispositivi terzi. Ma possono operare anche come Client/Player e riprodurre contenuti già presenti in rete su altri dispositivi, attraverso DLNA o cartelle condivise.

Affinché altri dispositivi in rete possano riprodurre la musica presente ed organizzata nel database MusicDB del Cocktail Audio, occorre utilizzare in via preferenziale il protocollo UPnP/DLNA, che permette a tali dispositivi terzi di accedere in maniera trasparente al MusicDB stesso (in modalità DMP - Digital Media Player). 

Il Cocktail Audio può operare sia come DMS (Digital Media Server) sia come DMP (Digital Media Player) a seconda che venga utilizzato rispettivamente come "deposito" di musica da parte di altri dispositivi che vi accedano, sia che esso stesso venga utilizzato per accedere ad ulteriori archivi musicali condivisi in rete da altri dispositivi che operino come DMS DLNA (Digital Media Server).

Utilizzando lo standard DLNA, tutti i metadati e l'organizzazione del database musicale viene presentato ai dispositivi terzi che, sulla base del proprio software, possono visualizzare e riprodurre il contenuto del MusicDB, filtrarlo, mostrarlo nelle proprie interfacce utente (come fosse il proprio stesso archivio).

Questa del DLNA è una condivisione di rete a livello più alto, ma resta sempre possibile anche effettuare la condivisione di rete a livello più basso attraverso risorse condivise. (ad es. cartelle/sottocartelle di un NAS).

Tuttavia in tale modalità, come da te riscontrato, non è possibile apportare modifiche dirette al MusicDB da parte di software terzi (ma volendo si può utilizzare la WebGUI - Interfaccia Web per eseguire una importazione diretta da PC a MusicDB, anche se, al momento, non ancora schedulabile. Quest'ultima sarebbe una ottima idea da applicare in un prossimo aggiornamento, come ti dicevo al telefono).

Grazie di nuovo, inviamo a Novatron le tue osservazioni costruttive.
Francesco

Cocktail Audio è anche su Facebook: Seguici e clicca su "MI PIACE"!!! - https://www.facebook.com/cocktailaudio - Distribuito in esclusiva in Italia da POLARIS AUDIO SRL: https://www.polarisaudio.it Sei Cliente CocktailAUDIO? Inviaci una Tua Recensione! Clicca qui. Leggi le recensioni sul CocktailAUDIO: i Feedback su CocktailAUDIO. Per aggiungermi su Facebook Clicca qui.
Cita messaggio
#3
Grazie mille.
Aggiungo che, a seguito di quanto effettuato, ho riscontrato le seguenti problematiche:

1) se Rilancio la procedura di importazione nel MusiDB di una cartella "radice" presente nella share "\\X45PRO\LocalShare\HDD1\MUSIC1" per esempio, sincronizzata con lo storage centrale come precedentemente descritto e che avevamo già importato nel Music DB almeno una volta , ma che in seguito dobbiamo re-importare in quanto conterrà per esempio nuovi 10 album (cartelle) derivate dall'ultima sincronia attiva , il sistema "duplica" gli album già presenti, generando cosi 2 album identici e riportando, alla fine dell'importazione , una differenza ( magari è colpa della traduzione italiana ) che non corrisponde al vero .
Visto che non posso allegare file qui, te li mando via mail.

Per esempio scrive " 10 titoli erano uguali" quando invece dovrebbe riportare il contrario ovvero , 10 album sono nuove e altre 10 000 sono rimaste invariate, o dare un report di importazione un po più dettagliato secondo me.

Questo è da capire con il supporto, è molto importante per evitare di dover "importare a mano" e segnarsi quello che andrà importato o meno, perchè la comodità sarebbe, importa "tutta" la radice, e lui aggiunge al DB solo quello che realmente manca e non di nuovo tutto creando sovrapposizioni.

Farò altre verifiche incrementali su questo concetto ma ti chiedo se puoi riportare a Novatron questo fatto e capire cosa ci riferiscono in merito

2 ) Ho riscontrato , nella prima copia massiva dalla rete, una lentezza di copia "anomala" , avendo una rete molto prestante dove tipicamente scrivo a 110-120 MB al secondo, tipicamente queste lentezze derivano in gergo informatico, dall'applicazione di politiche di copia legate a qualche protocollo sicuro ( esempio la copia in modalità SSL o similari ) , è possibile far verificare anche questa cosa ?

Ulteriori migliorie se possibili :

Le diverse versioni dei medesimi album presenti importati nel DB.

Mi è capitato ( cosi come per i vinili ) di avere 3-4 copie del medesimo album , se li importo e sono file diversi ( magari degli MP3 e dei FLAC) oppure 3 versioni FLAC o 1 versione WAV e 3 FLAC di diverse modalità ( 1a stampa, anni diversi... e via dicendo ) , Roon è in grado di "capire" quale versione è e la propone in fase di album e dispone la codifica direttamente sull'album che apro, ovvero sull'immagine della copertina importata , riportando quale codifica è presente ( CD - FAC 24/192 e via dicendo ).

Nel nostro MusicDB ( anche via WEB) dobbiamo entrare album per album e editare le info dei singoli file, oppure dal telecomando, entrare nell'album o nella traccia e selezionare Info sul telecomando.

Chiaramente potrai dirmi acquista Roon , chi non l'ha capito :-) , ma credo sia una bella funzionalità che si può implementare e dare maggiore visibilità a chi ha diverse versioni dello stesso album utilizzando il nostro database già presente.

Infine, ti ringrazio per la risposta celere , questo avvalora ancor di più il prodotto e voi di polaris che lo distribuite e che nella tua persona tecnica, dai supporto allo stesso.

Buona giornata
Cita messaggio
Staff
#4
1) Per favore, imposta la lingua in Inglese e riportami il messaggi di errore esatto, in modo da poter riferirlo a Novatron

2) Posso chiedere, certo

3) Per la codifica e risoluzione, sarà presente nel prossimo aggiornamento della App in uscita a giorni (su iOS dovrebbe essere già disponibile, peraltro, la v.1.0.12)

Grazie a te! I suggerimenti sono sempre molto ben apprezzati, perché consentono di migliorare ancora di più i prodotti!
Francesco

Cocktail Audio è anche su Facebook: Seguici e clicca su "MI PIACE"!!! - https://www.facebook.com/cocktailaudio - Distribuito in esclusiva in Italia da POLARIS AUDIO SRL: https://www.polarisaudio.it Sei Cliente CocktailAUDIO? Inviaci una Tua Recensione! Clicca qui. Leggi le recensioni sul CocktailAUDIO: i Feedback su CocktailAUDIO. Per aggiungermi su Facebook Clicca qui.
Cita messaggio
#5
Ciao Francesco ,aggiungo che ho fatto una verifica e qui riporto :

punto 2 :

Durante la copia "normale" di una cartella dal pc al nas in rete locale anche senza sistemi automatici, ma con il classico copia-incolla di Windows , la velocità di copia mia in rete locale è intorno ai 80-90 Mb/s mentre se copio la medesima cartella sul'X45 sotto la Localstorage , la copia a mala pena arriva a 700-800 KB/s con conseguente ritardo di copia ( più di un ora per copiare 5 GB ) per intenderci.

punto 3 :
Aggiornata la App sia su android che su Apple ma la codifica e riproduzione non è presente , nemmeno cambiando l'ordine ( list - large cover - small cover ) , l'unico modo dal monitor esterno o dal monitor integrato di X45pro, cliccare sulla Info e vedere il singolo file in che formato è presente.

Grazie mille.
Cita messaggio
Staff
#6
Punto 3: Devi installare l'ultima App per iOS Novatron MusicX NEO v.1.0.12. Per Android l'aggiornamento App uscirà a fine Maggio.
Francesco

Cocktail Audio è anche su Facebook: Seguici e clicca su "MI PIACE"!!! - https://www.facebook.com/cocktailaudio - Distribuito in esclusiva in Italia da POLARIS AUDIO SRL: https://www.polarisaudio.it Sei Cliente CocktailAUDIO? Inviaci una Tua Recensione! Clicca qui. Leggi le recensioni sul CocktailAUDIO: i Feedback su CocktailAUDIO. Per aggiungermi su Facebook Clicca qui.
Cita messaggio
#7
Ciao Francesco.
In merito alle mie segnalazioni riguardanti la gestione del DB, la velocità riportata e quant'altro vi sono state informazioni ?
Inoltre, aggiornando alla versione 1.0.12 su android , non è presente la codifica utilizzata in ogni caso scegliendo un album di un artista , o meglio se è presente io non l'ho proprio trovata.

Posso avere info in merito ? Grazie.
Cita messaggio
Staff
#8
In realtà non è ancora uscito l'aggiornamento per Android di MusicX NEO previsto inizialmente per fine Maggio, ma ci stanno lavorando ancora.
La versione iOS e Android di MusicX NEO hanno codice sorgente completamente distinto, quindi le due App vengono sviluppate separatamente.
La versione Android, in aggiunta, richiede una maggiore complessità di sviluppo, perché i dispositivi Android esistono in moltissime varianti, e sono necessari test più numerosi per verificarne la compatibilità sul campo, problema quest'ultimo che per Apple non si pone (perché hanno un numero noto e ben definito di modelli in commercio). Pongo di nuovo le tue domande a Novatron e ti aggiorno!
Francesco

Cocktail Audio è anche su Facebook: Seguici e clicca su "MI PIACE"!!! - https://www.facebook.com/cocktailaudio - Distribuito in esclusiva in Italia da POLARIS AUDIO SRL: https://www.polarisaudio.it Sei Cliente CocktailAUDIO? Inviaci una Tua Recensione! Clicca qui. Leggi le recensioni sul CocktailAUDIO: i Feedback su CocktailAUDIO. Per aggiungermi su Facebook Clicca qui.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)